Quando il Tribunale autorizza i minorenni a sposarsi?

Una ragazza di 16 anni da un po’ di tempo frequenta un ragazzo del quale è molto innamorata.

Quando stanno insieme sono molti felici e hanno progettato un futuro insieme.

Il desiderio dei due giovani, è quello di sposarsi il prima possibile, ma i tuoi genitori sono assolutamente contrari. Vogliono che tu finisca la scuola e poi ti iscriva all’università. Tu, però, vuoi decidere da sola cosa è meglio per te.

In questa sede faremo il punto della situazione, chiedendoci se il matrimonio tra minorenni, sia valido.

Continua a leggere Quando il Tribunale autorizza i minorenni a sposarsi?

Cassazione, le tabelle del Tribunale di Milano restano il riferimento per il danno equitativo.

Lo confermano due recenti sentenze della Sez. III della Suprema Corte

Continua a leggere Cassazione, le tabelle del Tribunale di Milano restano il riferimento per il danno equitativo.

Sezioni Unite, assicurazione sulla vita a beneficio degli eredi va divisa in parti uguali

A risoluzione di un contrasto giuridico, le Sezioni Unite fanno chiarezza sul ruolo degli eredi designati in modo generico quali beneficiari di una polizza vita

Continua a leggere Sezioni Unite, assicurazione sulla vita a beneficio degli eredi va divisa in parti uguali

Sezioni Unite, l’uso esclusivo di un bene condominiale non è diritto reale ma solo personale

Così le SS.UU. con la sentenza n. 28972 del 17 dicembre 2020.

Continua a leggere Sezioni Unite, l’uso esclusivo di un bene condominiale non è diritto reale ma solo personale

Cassazione: quando termina l’obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne convivente?

Con l’ordinanza n. 17183, depositata il 14 agosto 2020, la prima sezione civile della Corte ha ulteriormente precisato i limiti entro cui il figlio maggiorenne “convivente” può ottenere il mantenimento a carico dei propri genitori.

Continua a leggere Cassazione: quando termina l’obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne convivente?

Cassazione: va provata la responsabilità del Comune o della ASL per ottenere il risarcimento del danno provocato da animali randagi.

«La responsabilità per i danni causati dagli animali randagi è disciplinata dalle regole generali di cui all’art. 2043 c.c., e non da quelle stabilite dall’art. 2052 c.c., sicché presuppone l’allegazione e la prova, da parte del danneggiato, di una concreta condotta colposa ascrivibile all’ente e della riconducibilità dell’evento dannoso, in base ai principi sulla causalità omissiva, al mancato adempimento di una condotta obbligatoria in concreto esigibile, mentre non può essere affermata in virtù della sola individuazione dell’ente al quale è affidato il compito di controllo e gestione del fenomeno del randagismo, ovvero quello di provvedere alla cattura ed alla custodia degli animali randagi».
Questo è il principio sancito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 12112 del 26 giugno 2020.

Continua a leggere Cassazione: va provata la responsabilità del Comune o della ASL per ottenere il risarcimento del danno provocato da animali randagi.

Danno morale diverso e ulteriore a quello biologico, la Cassazione conferma il proprio orientamento.

Con l’ordinanza 26 maggio 2020, n. 9865 la Cassazione civile, sez. III conferma l’orientamento stabile già assunto in passato.

Continua a leggere Danno morale diverso e ulteriore a quello biologico, la Cassazione conferma il proprio orientamento.

Covid-19 e giustizia ingolfata: i rimedi più efficaci per una giustizia veloce.

Negoziazione assistita e mediazione come possibili rimedi: offrono al cittadino la possibilità di ottenere provvedimenti equiparati alle sentenze emesse dai tribunali civili e in tempi molto ridotti.

Continua a leggere Covid-19 e giustizia ingolfata: i rimedi più efficaci per una giustizia veloce.

Covid-19, il divorzio diventa telematico.

L’opportunità ci sarà nei casi di separazioni e divorzi consensuali. Via libera del Consiglio Nazionale Forense che nelle nuove linee guida per i procedimenti durante l’emergenza ammette la separazione tramite PEC per separazioni e divorzi consensuali.

Continua a leggere Covid-19, il divorzio diventa telematico.

Vincolo quinquennale di permanenza negli enti locali: si applica a chi ha partecipato a un concorso bandito, svolto e concluso prima dell’entrata in vigore della norma?

Si richiedeva a questo studio di fornire un parere pro-veritate sulla questione riguardante un cittadino che prendeva parte a un concorso nell’anno 2017 per entrare come vigile urbano presso un Comune del Lazio. Il concorrente prendeva parte alle prove previste dal bando di gara e, al termine delle stesse, nel dicembre 2017, risultava ammesso nella graduatoria da cui il Comune doveva attingere per le assunzioni future.

Continua a leggere Vincolo quinquennale di permanenza negli enti locali: si applica a chi ha partecipato a un concorso bandito, svolto e concluso prima dell’entrata in vigore della norma?