Cassazione: va provata la responsabilità del Comune o della ASL per ottenere il risarcimento del danno provocato da animali randagi.

«La responsabilità per i danni causati dagli animali randagi è disciplinata dalle regole generali di cui all’art. 2043 c.c., e non da quelle stabilite dall’art. 2052 c.c., sicché presuppone l’allegazione e la prova, da parte del danneggiato, di una concreta condotta colposa ascrivibile all’ente e della riconducibilità dell’evento dannoso, in base ai principi sulla causalità omissiva, al mancato adempimento di una condotta obbligatoria in concreto esigibile, mentre non può essere affermata in virtù della sola individuazione dell’ente al quale è affidato il compito di controllo e gestione del fenomeno del randagismo, ovvero quello di provvedere alla cattura ed alla custodia degli animali randagi».
Questo è il principio sancito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 12112 del 26 giugno 2020.

Continua a leggere Cassazione: va provata la responsabilità del Comune o della ASL per ottenere il risarcimento del danno provocato da animali randagi.

Gaia e Camilla, ASAPS ammessa parte civile nel processo a Pietro Genovese.

L’associazione si è costituita con il patrocinio dell’Avv. Simone Rusticelli all’udienza che si è tenuta il 13 luglio 2020.

Continua a leggere Gaia e Camilla, ASAPS ammessa parte civile nel processo a Pietro Genovese.

Come si calcola il risarcimento del danno?

Vediamo in pochi passaggi che cos’è e come si calcola il risarcimento di un danno non contrattuale.

Continua a leggere Come si calcola il risarcimento del danno?

Incidente stradale: l’obbligo di fermarsi e le sanzioni.

Nell’ordinanza del 24 ottobre 2019 (Presidente: Montagni – Relatore: Pezzella – Data Udienza: 09/10/2019), la Suprema Corte di Cassazione ripercorre i doveri fondamentali del danneggiante, ricordando che l’art. 189, comma 1, del codice della strada prevede “l’obbligo di fermarsi in ogni caso, cui si aggiunge, allorché vi siano persone ferite, quello di prestare loro assistenza”.

Continua a leggere Incidente stradale: l’obbligo di fermarsi e le sanzioni.

Processo penale per incidente stradale: spese per l’avvocato pagate dall’assicurazione solo a certe condizioni.

In caso di processo penale incardinato a seguito di un incidente stradale, l’assicurazione del danneggiante potrebbe essere costretta a rimborsare anche le spese legali, come previsto dal codice civile e da diverse sentenze della Cassazione. Vediamo in che modo.

Continua a leggere Processo penale per incidente stradale: spese per l’avvocato pagate dall’assicurazione solo a certe condizioni.

Cassazione, corresponsabile il pedone che non attraversa sulle strisce pedonali.

Lo ha affermato la Corte di Cassazione, Sez. IV Penale, con la sentenza n. 23251/2019 pubblicata il 28 maggio 2019, così confermando un trend di pronunce andato consolidandosi negli ultimi anni.

Continua a leggere Cassazione, corresponsabile il pedone che non attraversa sulle strisce pedonali.

Omicidio stradale, revoca della patente solo in caso di ebbrezza o droga.

La Corte Costituzionale, con il comunicato del 20 febbraio 2019, ammette la maggiore severità delle pene, ma subordina la revoca della patente alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Continua a leggere Omicidio stradale, revoca della patente solo in caso di ebbrezza o droga.

Cassazione, l’integrale riparazione del danno non è attenuante per i reati di fuga e di omissione di soccorso a seguito di incidente stradale.

Lo ha stabilito la Quarta Sezione penale della Corte di Cassazione: in tema di circolazione stradale, la circostanza attenuante dell’integrale riparazione del danno non è applicabile ai reati di fuga e di omissione di soccorso, trattandosi di reati di pericolo.

Continua a leggere Cassazione, l’integrale riparazione del danno non è attenuante per i reati di fuga e di omissione di soccorso a seguito di incidente stradale.

Danno non patrimoniale, le nuove tabelle del Tribunale di Roma.

Il 28 dicembre il Tribunale capitolino ha pubblicato la nuova tabella per il risarcimento dei danni non patrimoniali: i criteri sono sempre più distanti da quelli milanesi.

Continua a leggere Danno non patrimoniale, le nuove tabelle del Tribunale di Roma.

Veicolo fermo: anche se in aree private, la RC auto è obbligatoria.

Con una recente pronuncia, la Corte di Giustizia dell’UE conferma quanto già affermato unanimemente dai giudici italiani: la mancata circolazione del veicolo su strada non giustifica il mancato pagamento del premio per la responsabilità civile.

Continua a leggere Veicolo fermo: anche se in aree private, la RC auto è obbligatoria.