Class Actions dipendenti di Roma Capitale – Recupero delle trattenute illegittime sul TFR.

Si tratta di una trattenuta effettuata illecitamente dall’ente ai lavoratori entrati dopo il 31 dicembre 2000, della quale avevamo già parlato nel nostro articolo del 26 aprile. Le sentenze arrivate da febbraio in poi, con le relative motivazioni riscontrate in questi giorni, confermano le ragioni dei lavoratori e il trend preso dai Giudici romani.

Se chi sta leggendo questo articolo è un lavoratore di Roma Capitale assunto a partire dal 1 gennaio 2001, noterà che nella propria busta paga mensile è presente una voce che recita: “RIDUZ. INADEL REGIME TFR” e dalla quale ne deriva una decurtazione del netto mensile di circa il 2,5%.

La trattenuta veniva applicata – correttamente – ai lavoratori assunti sino al 31 dicembre 2000, poiché assoggettati al regime del TFS, il quale prevedeva un meccanismo di restituzione a seguito del pensionamento.

La trattenuta applicata ai dipendenti più “giovani”, invece, è stata ritenuta illegittima, poiché a fondo perduto, arbitraria e non correlata a meccanismi previdenziali o contributivi che ne prevedessero futuri benefici per il lavoratore che la subisce.

Se chi legge è dipendente di Roma Capitale, quindi, potrà contattare lo studio per conoscere se è avente diritto, o meno, a ottenere la restituzione. In linea generale, come già detto, la condizione principale è l’essere stato assunto dopo il 31 dicembre 2000, ma vanno valutati con attenzione alcuni altri parametri.

In proposito, per ogni chiarimento, si rimanda alla sezione contatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.