Mobilità dei lavoratori. Il periodo minimo di permanenza post mobilità ex art. 30 vale anche per le successive richieste di interscambio?

Le norme prevedono che, a seguito di mobilità per concorso, il soggetto vincitore deve restare nell’ente di destinazione per almeno cinque anni. Ma lo stesso vincolo non viene espressamente previsto anche per la mobilità per interscambio, cioè quella che avviene non per graduatoria ma su semplice accordo fra due o più dipendenti che intendano scambiarsi. Quindi, in questo caso, il periodo minimo deve considerarsi esistente o meno?

A seguito di una mobilità ottenuta quale vincitore di un bando di concorso ex art. 30, d.lgs. 165/2001, è possibile poi ottenere una mobilità per interscambio ex art. 7, d.p.c.m. 325/1988, anche senza rispettare il periodo minimo di permanenza nell’ente previsto dall’art. 35, comma 5-bis, d.lgs. 165/2001?

La questione, seppur non oggetto di previsione legislativa espressa, sembra doversi interpretare in senso favorevole.

Per quanto attiene alla mobilità ex art. 30, d.lgs. 165/2001, non esiste modo di forzare la procedura riducendo il periodo minimo di permanenza. Questo periodo è l’unico vincolo posto a carico di un vincitore di concorso e non è derogabile.

Invece, per quanto attiene alla mobilità ex art. 7, dpcm 325/1988, cioè quella per interscambio, questa può essere richiesta e ottenuta anche senza il periodo minimo di permanenza e ha carattere definitivo. Sul punto non esiste un dettato chiaro e preciso, ma è indicativo che il vincolo temporale faccia parte del decreto del 2001 e non venga previsto anche nel DPCM del 1988. Per contro, anche la ratio legis della norma spinge per un’interpretazione a favore dello scambio senza il periodo minimo.

La condizione fondamentale richiesta dalla norma è che sia assicurato l’equilibrio finanziario, ovvero che i soggetti che si scambiano rivestano lo stesso inquadramento. Quindi, ad esempio, un D3 non potrebbe scambiarsi con un D1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.