Bonus famiglie numerose, in Gazzetta ufficiale il D.P.C.M. che fissa i parametri 2016.

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.P.C.M. del 24 dicembre 2015 che, in attuazione della legge di stabilità, stabilisce i tetti massimi degli aiuti alle famiglie numerose. Il provvedimento si riferisce alle famiglie con almeno quattro figli minorenni e con indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a € 8.500,00 che già beneficiavano per il 2015 dell’assegno per i tre figli minorenni.

Chi godeva già del beneficio per i tre figli minorenni, dunque, non dovrà assolvere a ulteriori adempimenti: la rilevazione dei parametri legali verrà fatta direttamente dall’INPS, che dovrà accertare la sussistenza, oltre che del parametro economico, anche del quarto figlio infra diciottenne. Al contrario, chi dovrà effettuare la dichiarazione sostitutiva unica per la prima volta, in modo da attestare la presenza del quarto figlio, dovrà inderogabilmente averla presentata tramite CAF, commercialista o avvocato di fiducia, entro il 31 gennaio 2016 (articolo 2 del D.P.C.M.).

Il beneficio si concreta in un’integrazione dell’assegno pari a € 500,00 mensili. Nel caso in cui il requisito del quarto figlio non si sia posseduto per tutto l’anno, l’integrazione di euro 500,00 verrà elargita per il numero di mesi in cui il requisito sia stato soddisfatto, conteggiando la frazione di mese come un mese intero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.