COVID19, proroga del blocco dell’attività giudiziaria.

I termini processuali resteranno sospesi e le udienze saranno rinviate d’ufficio sino all’11 maggio 2020.

Il blocco totale dell’attività giudiziaria italiana è stato prorogato fino al giorno 11 maggio 2020 dall’art. 36 del D.L. 8 aprile 2020 n. 23.

Questo significa che tutte le udienze fissate entro la data predetta saranno rinviate d’ufficio e che resteranno sospesi tutti i termini processuali, i quali, quindi, ricominceranno a decorrere a partire dal 12 maggio 2020.

Restano ferme le eccezioni riguardanti i processi più urgenti in materia di libertà personale e di diritti fondamentali, per un elenco specifico dei quali si rinvia a quanto detto nell’articolo del 1° aprile 2020 (https://www.iuribus.com/notizie-attualita-offtopic/covid19-e-processi-sospesi-quali-le-eccezioni/avvocato-rusticelli).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.