Corte Costituzionale, la notifica a mezzo PEC si perfeziona per il notificante nel giorno dell’accettazione, anche se successiva alle ore 21:00.

Irragionevole – secondo la Corte – equiparare, nelle notifiche telematiche, la posizione del notificante con quella del notificato.

Continua a leggere Corte Costituzionale, la notifica a mezzo PEC si perfeziona per il notificante nel giorno dell’accettazione, anche se successiva alle ore 21:00.

Inammissibilità o manifesta infondatezza del ricorso in Cassazione nel caso di immotivata contrarietà alla giurisprudenza della Corte?

Con l’ordinanza interlocutoria n. 20466/2016, la Sezione Sesta della Corte di Cassazione ha rimesso gli atti al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite affinché esse riesaminino la questione se il ricorso per cassazione immotivatamente contrario alla giurisprudenza di legittimità, a norma dell’art. 360-bis, n. 1, c.p.c., debba essere dichiarato inammissibile anziché rigettato per manifesta infondatezza.

Continua a leggere Inammissibilità o manifesta infondatezza del ricorso in Cassazione nel caso di immotivata contrarietà alla giurisprudenza della Corte?