I diritti inviolabili riconosciuti dalla Costituzione, fattispecie aperta o chiusa? L’annoso dibattito.

Sempre attuale è la questione inerente la natura dei diritti inviolabili sanciti dalla Costituzione all’articolo 2. Dalla nascita della suprema Carta repubblicana, giuristi, avvocati e, più in generale, legali si confrontano sulla ratio dei diritti in parola, o, in altre parole, sull’interpretazione che il costituente avrebbe voluto si desse alla norma.

L’articolo 2 dispone che «La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale».

Da qui, la domanda sorge prevedibilmente: quali sono i diritti inviolabili?

Continua a leggere I diritti inviolabili riconosciuti dalla Costituzione, fattispecie aperta o chiusa? L’annoso dibattito.