Ricorsi per la perequazione delle pensioni: quando lo Stato non rispetta le sentenze.

Era il 6 maggio del 2015 quando veniva pubblicata in Gazzetta Ufficiale la tanto attesa pronuncia numero 70 della Corte Costituzionale sul blocco delle perequazioni: tali si definiscono gli aumenti delle pensioni a seguito dell’inflazione, che consentono ai pensionati di non perdere potere d’acquisto in rapporto a quanto loro erogato dallo Stato. L’Italia, unilateralmente, aveva deciso di bloccare i meccanismi adeguativi per determinate categorie di pensioni e il Supremo Consesso ha ritenuto il blocco incostituzionale, con conseguente dichiarazione di invalidità dello stesso.
Ma lo stato ha reintrodotto il blocco, pressoché identico, con il decreto legge n. 65/2015.

Continua a leggere Ricorsi per la perequazione delle pensioni: quando lo Stato non rispetta le sentenze.