Blocco della prescrizione dopo il primo grado di giudizio: il problema spiegato in breve.

Il DDL corruzione introduce il blocco della prescrizione dopo il primo grado di giudizio, anche in caso di assoluzione. Se l’emendamento sarà approvato, quindi, una volta terminato il primo grado di giudizio, i reati non potranno mai più andare in prescrizione, indipendentemente dalla lunghezza del processo.
Cerchiamo di capire meglio come funzionerebbe il blocco e, nel merito, le opinioni dei contrari e dei sostenitori dell’emendamento.

Continua a leggere Blocco della prescrizione dopo il primo grado di giudizio: il problema spiegato in breve.

La prescrizione e i ricorsi: il solo deposito del ricorso basta a ottenere l’effetto interruttivo?

I procedimenti giudiziali civili possono essere avviati attraverso due diversi atti: citazioni e ricorsi. Nel primo caso, l’atto viene depositato presso la cancelleria del Tribunale competente solo dopo essere stato notificato alla controparte; mentre, nel secondo caso, l’atto viene prima depositato e, solo una volta fissata l’udienza, portato a conoscenza del resistente.
In quest’ultimo caso, il solo deposito del ricorso basta a interrompere il decorso del termine prescrizionale?

Continua a leggere La prescrizione e i ricorsi: il solo deposito del ricorso basta a ottenere l’effetto interruttivo?

L’istituto della prescrizione: pillole per chi vorrebbe saperne di più.

Il mancato esercizio di un diritto disponibile per un lasso di tempo determinato dalla legge. Con questa breve formula può sintetizzarsi l’istituto della prescrizione, colonna portante delle moderne (e in taluni casi anche antiche o antichissime) civiltà di diritto. Senza pretese di completezza, con questa breve dissertazione si intende fornire alcune coordinate essenziali a chi ne sa poco, ne ha sempre sentito parlare e vorrebbe saperne di più.

Continua a leggere L’istituto della prescrizione: pillole per chi vorrebbe saperne di più.