Sanzione disciplinare conservativa: è rilevante anche l’elemento soggettivo.

Lo ha confermato il Tribunale di Roma accogliendo il ricorso presentato da un dipendente della P.A. tramite il nostro studio: al di là del comportamento del lavoratore, va valutata la coscienza e la volontà dello Stesso di trasgredire agli obblighi impartiti dal datore, anche in termini di prevedibilità della violazione.

Continua a leggere Sanzione disciplinare conservativa: è rilevante anche l’elemento soggettivo.