Sanzione disciplinare conservativa: è rilevante anche l’elemento soggettivo.

Lo ha confermato il Tribunale di Roma accogliendo il ricorso presentato da un dipendente della P.A. tramite il nostro studio: al di là del comportamento del lavoratore, va valutata la coscienza e la volontà dello Stesso di trasgredire agli obblighi impartiti dal datore, anche in termini di prevedibilità della violazione.

Continua a leggere Sanzione disciplinare conservativa: è rilevante anche l’elemento soggettivo.

Le sanzioni disciplinari conservative irrogate dal datore di lavoro. Entro quanto possono essere impugnate?

Un rimprovero semplice o, peggio, una multa. Può capitare che nel luogo di lavoro venga irrogata al lavoratore una sanzione di carattere disciplinare conservativa (cioè non comportante il licenziamento).

Che termine ha il lavoratore per potersi opporre? E in che modo può farlo? Sciogliamo qualche dubbio in proposito.

Continua a leggere Le sanzioni disciplinari conservative irrogate dal datore di lavoro. Entro quanto possono essere impugnate?