Cassazione, le società pubbliche, comprese le società in house providing, sono assoggettabili a fallimento.

La Prima Sezione Civile della Corte, con la sentenza n. 3196 del 7 febbraio 2017, ha confermato, in continuità con un precedente orientamento, che le società pubbliche, ivi comprese le società cd. in house providing – cioè quelle società istituite per finalità di gestione di pubblici servizi, con soci pubblici, attività in prevalenza verso gli stessi e soggetta a controllo analogo a quello che questi esercitano sui propri uffici – sono assoggettabili a fallimento. Ecco perché.

Continua a leggere Cassazione, le società pubbliche, comprese le società in house providing, sono assoggettabili a fallimento.